Annunciate le nomination per il Philip K. Dick Award

Sono state annunciate il giorno 12 gennaio le nomination per il Philip K. Dick Award 2019, premio riservato alle opere di fantascienza pubblicate in formato paperback sul mercato statunitense nel 2018. Intitolato a Philip K. Dick, autore fra l’altro di “La svastica sul sole” (The Man in the High Castle), “Un oscuro scrutare” (A Scanner Darkly) e “Blade Runner” (Do Androids Dream of Electric Sheep?), il premio viene assegnato fin dal 1983, anno successivo alla sua morte, ed è amministrato dalla Philadelphia Science Fiction Society e dal Philip K. Dick Trust. Il romanzo vincitore dell’edizione 2018 è stato Bannerless di Carrie Vaughn.

Il vincitore sarà annunciato il 19 aprile.

Ecco i sei titoli che parteciperanno alla fase finale della competizione:

Time Was di Ian McDonald

Una storia d’amore che attraversa il tempo e la guerra, plasmata dalla forza dei libri, ed infine distrutta proprio da quella stessa forza.

Nel bel mezzo della seconda guerra mondiale, Tom e Ben diventano amanti. Incontratisi a causa di un progetto segreto volto a nascondere i bersagli britannici ai radar tedeschi, i due trovano un amore che non può essere rivelato. Quando il progetto fallisce, Tom e Ben svaniscono nel nulla, presunti morti. I loro corpi non verranno mai ritrovati

Ora i due sono persi nel tempo, e si inseguono l’un l’altro attraverso i decenni, lasciando indizi nei libri di poesia e cercando di fare in modo che le loro terribili linee temporali si sovrappongano.

 

 

The Body Library di Jeff Noon

In una città che si sta dissolvendo in un groviglio infetto di idee, nella quale le parole prendono vita e la realtà viene contaminata dalla finzione. John Nyquist si sveglia in una stanza con un cadavere… I sussurri impossibili dell’uomo morto lo fanno precipitare in un’indagine per omicidio come nessuna altra. Gli indizi lo guidano nella profondità di una storia che si dipana invadendo i personaggi mentre la realtà si confonde fra luoghi e generi.

Solo un uomo può sperare di ricondurre tutto ad una qualche parvenza di ordine, tale per cui le vite possano essere salvate… Quell’uomo è Nyquist, e non sa cosa fare.

 

 

 

84K di Claire North

La punizione per l’omicidio di Dani Cumali: un’ammenda di 84.000 sterline.

Theo lavora al Criminal Audit Office. Valuta ogni crimine che gli viene sottoposto e si assicura che il debito verso la società sia interamente pagato.

Al giorno d’oggi non c’è bisogno di andare in prigione – sempre che ci si possa permettere di pagare l’ammenda per il crimine che si è commesso. Chi è abbastanza ricco può permettersi di uccidere.

Ma l’omicidio di Dani è diverso. Quando Theo trova il suo corpo senza vita, e un assassino prezzolato di fianco al cadavere che chiama tranquillamente la polizia per confessare, non può permettere che la sua morte diventi solo una voce in un bilancio.

Ci sono dei responsabili, e Theo li troverà e gliela farà pagare.

Alien Virus Love Disaster: Stories di Abbey Mei Otis

I racconti di Abbey Mei Otis hanno tutta la forza della narrativa contemporanea: dissezionano la presunta uguaglianza che chiaramente non c’è, mettono gli esseri umani sotto un microscopio alieno, sotto il controllo del governo, mettono dei bambini provenienti dalla luna in una piccola città balneare ed il resto degli abitanti sotto la lente di un microscopio mentre reagiscono nel modo in cui speriamo, e, naturalmente anche nei modi in cui speriamo non reagirebbero. Otis è affascinata dalla possibilità di usare delle strane situazioni per esplorare le dinamiche di potere, di oppressione e di dolore e i dodici racconti della raccolta costituiscono sia un sensazionale atto d’accusa per il presente che un potente segnale d’allarme per il futuro.

Sofia Samatar, autrice di Tender

 

 

A Theory of Bastards di Audrei Schulman

“Fase quattro. Operazione. Convalescenza.” Mentre queste sono le semplici parole che descrivono la situazione della dottoressa Francine Burke, la realtà è molto più complessa. La sua nuova realtà include cotiche di maiale per colazione e la sensazione di ingiustificata eccitazione per la sua crescetre abilità di attraversare una stanza senza assistenza. E l’offerta di un posto in un prestigioso istituto di ricerca nel quale può mettere a frutto il denaro del premio recentemente ricevuto. Con le avanzate risorse tecnologiche della fondazione ed un gruppo di interessanti primati, Francine può cominciare a verificare la sua rivoluzionaria scoperta scientifica, che ha messo in dubbio le fondamenta della storia, la Teoria dei Bastardi.

Frankie scopre che i bonobo che sta studiando sono complessi quanto gli umani con cui lavora. Le loro personalità sono forti e ben delineate e a regnare sopra tutti c’è Mama, l’imponente matriarca del gruppo. Frankie impara a conoscere i bonobo e sviluppa ulteriormente la sua sensazionale teoria con l’aiuto del suo partner di ricerca, un uomo con un passato complicato e che forse avrà un posto nel suo futuro. E poi qualcosa cambia tutto, e la linea che li divide-

soggetto dell’esperimento e scienziato, compagno e collega. comincia a confondersi.

Ambiguity Machines and Other Stories di Vandana Singh 

Nella sua prima raccolta nordamericana, il profondo umanesimo di Vananda Singh interagisce col suo background scientifico in racconti che esplorano e celebrano questo ed altri mondi e personaggi che cercano di capire le persone che incontrano, ciò che vedono e le sfide che affrontano. Un poeta dell’undicesimo secolo si sveglia e scopre di essere un’intelligenza artificiale da compagnia di una nave spaziale. Una donna come tante ha la capacità di vedere il passato. In “Requiem” un racconto inedito, una donna raggiunge l’Alaska nel tentativo di capire perché sua zia è scomparsa.