Fantasy Faction: Bloody Rose è il miglior romanzo del 2018, sul podio anche City of Lies e Foundryside

Dopo essersi aggiudicato lo  Stabby Award come miglior romanzo del 2018, Bloody Rose di Nicholas Eames ottiene un analogo riconoscimento dal sito Fantasy Faction. The Poppy War di R.F Kuang, Stabby Award per il miglior esordio, si piazza invece in settima posizione. Ecco i migliori tre fra i cinquanta romanzi selezionati da Fantasy Faction:

1)Bloody Rose di Nicholas Eames

Tam Hashford è stanca di lavorare al pub del suo paese, dove serve mercenari famosi in tutto il mondo ed ascolta i bardi che cantano le avventure e la gloria che attendono fuori dalla sonnolenta cittadina.

Quando la più grande compagnia di mercenari, guidata dalla famigerata Bloody Rose,  entra in città, Tam coglie l’occasione per arruolarsi come bardo. Vuole avventura ed è quello che avrà, la compagnia si imbarca in un’impresa che si concluderà con la gloria o con la morte.

 

 

 

 

2) City of Lies di Sam Hawke

Avevo sette anni quando mio zio mi avvelenò per la prima volta

All’apparenza, Jovan è l’amico d’infanzia dell’affascinate ed irresponsabile erede del cancelliere. Silenzioso. Dimenticabile. In segreto, è un maestro dei veleni e della chimica, addestrato a difendere la famiglia dei Cancelliere dal tradimento.

Quando il Cancelliere soccombe ad un veleno sconosciuto ed un’armata giunge ad assediare la città, Jovane e sua sorella Katalina devono proteggere l’Erede e salvare la città-stato

Ma i traditori si annidano in ogni angolo, e gli antichi spiriti della terra si stanno svegliando, e sono arrabbiati.

 

 

3) Foundryside di Robert Jackson Bennett

In una città che si fonda sulla magia industriale verrà combattuta una guerra segreta per riscrivere la realtà stessa.

Sancia Grado è una ladra, una davvero brava. E il suo ultimo obbiettivo, un magazzino ben sorvegliato sui moli di Devanne, non è un problema per una con le sue peculiari abilità.

Ma, a sua insaputa, Sancia è stata incaricata di rubare un artefatto di inimmaginabile potere, un oggetto che potrebbe rivoluzionare la tecnologia magica conosciuta come “scriving”. Le Compagnie Mercantili che controllano tale magia- l’arte di utilizzare istruzioni codificate per far diventare senzienti oggetti di uso quotidiano – l’hanno già usata per trasformare Tevanne in una grande e spietata macchina capitalista. Ma se riusciranno a svelare i segreti dell’artefatto, riscriveranno il mondo per i propri fini.

Ora un membro delle Compagnie vuole Sancia morta, e l’artefatto per sé. E nella città di Tevanne nessuno ha il potere di fermarlo.

Per avere una possibilità di sopravvivere-e di fermare la mortale trasformazione che si sta verificando-Sancia dovrà avvalersi di improbabili alleati, imparare a dominare il potere dell’artefatto e trasformare sé stessa in qualcosa che non avrebbe mai immaginato.