Recensione Horror: Father of Lies (2015)

Demoni, psichiatria e pura malvagità ★★★

Father of LiesWell – if the Church doesn’t believe in possession then how will anyone else?

Le possessioni demoniache sono uno degli ingredienti principali della letteratura e del cinema horror come testimonia quello che forse è il capostipite del sottogenere “demoniaco”: “L’esorcista“, romanzo del 1971 di William Peter Blatty da cui nel 1973 fu tratto l’omonimo film. Father of Lies di Sarah E. England si inserisce a pieno titolo nella tradizione degli horror sulle possessioni ed aggiunge qualche interessante novità facendo leva sull’esperienza dell’autrice come infermiera psichiatrica.

It was unusual for a client to not only show zero improvement on any parameter whatsoever, but to actually deteriorate.

Le vicende narrate nel romanzo, ambientato ai giorni nostri, sono incentrate sulla figura di Ruby, una ventisettenne ricoverata in una clinica psichiatrica vicino a Leeds dopo che, qualche anno prima e in evidente stato di disagio psichico, ha tentato di commettere un omicidio. Ruby sembra essere sbucata dal nulla, non ha documenti e nessuno la conosce. Secondo il dottor Jack McGowan, lo psichiatra che l’ha in cura, la ragazza soffre di disturbo dissociativo di identità (noto comunemente come personalità multiple). Dato che generalmente il disturbo è conseguente ad abusi subiti in età infantile, McGowan decide di cercare di far emergere il trauma attraverso l’ipnosi. Jack giunge in contatto con un’entità demoniaca che si annida nella ragazza e che scatenerà su di lui, sulla collega Kristy Silver e sullo staff dell’ospedale, una serie di eventi sovrannaturali catastrofici. Nello svolgersi del romanzo, parallelamente alla narrazione principale, attraverso dei flashback, vengono ripercorsi gli eventi che hanno portato Ruby alla situazione in cui si trova.

Real fear. Well if that’s what she’d gone to find, that’s what she’d got.

Father of Lies è un romanzo horror scritto come si deve. Non si tratta di nulla di straordinario né di particolarmente innovativo, ma la England sa come toccare le corde della paura, lavorando sugli archetipi che ci terrorizzano. Particolarmente azzeccata è anche la scelta di ambientare il romanzo nel mondo della psichiatria. L’incapacità dei medici, in quanto uomini di scienza, di comprendere ciò che si trovano di fronte  è molto ben resa. Le armi dei dottori si rivelano decisamente poco efficaci contro le entità sovrannaturali. Oltre ad avere una componente di orrore sovrannaturale Father of Lies tratta anche la malvagità umana, nel descrivere gli abusi che Ruby (e non solo) ha subito.

A dream within a dream… or a nightmare from which she could wake up.

Father of Lies non è però privo di difetti. L’aspetto più debole del romanzo è che dopo aver costruito la  tensione nelle prime fasi della narrazione tende a prolungarla troppo e non porta ad una vera e propria risoluzione (forse perché è stato concepito come parte di una trilogia, completata da Tanners Dell e Magda). Nel complesso Father of Lies è un romanzo che merita di essere letto, specialmente da chi ama l’horror sovrannaturale e in particolare il sottogenere “demoniaco”.  Va però tenuto presente che i temi trattati (soprattutto quelli non strettamente sovrannaturali) sono particolarmente inquietanti e che per avere una risoluzione completa è probabilmente necessario leggere l’intera trilogia.

L’autrice

Sarah E. EnglandSarah England è una scrittrice britannica. Ha studiato da infermiera a Sheffield per poi lavorare nel campo della vendita di medicinali e specializzarsi in psichiatria, un tema che ricorre in molte delle sue opere. L’autrice ha esordito con la trilogia best seller di horror sovrannaturale composta da Father of Lies, Tanners Dell e Magda. A questa ha fatto recentemente seguito The Owlmen, che sta ricevendo ottime recensioni su Amazon. Potrebbe anche piacervi The Soprano, un’agghiacciante thriller sovrannaturale ambientato nelle brughiere dello Staffordshire del nord, o  la sua raccolta di racconti The Witching Hour. Infine è stato recentemente pubblicato Hidden company, un cupo thriller psicologico ambientato in un manicomio vittoriano nel cuore rurale del Galles

Link Utili

Amazon

Sito personale dell’autrice