Stephen King: 10 film e serie TV che vedremo presto

stephen king film serie tv
Il re dell’horror (e degli adattamenti)

Oltre a essere l’indiscusso re dell’horror, Stephen King è anche il re degli adattamenti in film e serie tv. Romanzi e racconti come Carrie, Shining, Misery, The Shawshank Redemption sono stati trasformati in classici del cinema. Per quanto riguarda il piccolo schermo come non ricordare lo spaventoso Pennywise interpretato da Tim Curry nella miniserie It, e l’avvincente 22.11.63. Ma Stephen King è un autore talmente prolifico che probabilmente le sue creazioni letterarie continueranno a ispirare sceneggiatori e registi ancora per decenni. Ecco dieci film e serie TV basate su opere di King che  vedremo nei prossimi anni.

La torre nera

La torre nera (The Dark Tower) è una saga fantasy-western già portata, con scarsa fortuna, sul grande schermo da Nicolaj Arcel nel 2017. Il protagonista è Roland Deschain, l’ultimo pistolero della città di Gilead. Le riprese della serie TV basata su La torre nera, prodotta da Amazon sono già cominciate. Il cast comprende Sam Strike (Chernobyl), Jerome Flynn (Game of Thrones) e Michael Rooker (I guardiani della galassia). Lo showrunner è Glen Mazzara (The Walking Dead).

la torre nera stephen king serie tv“L’ultimo cavaliere” è il primo romanzo della serie “La Torre Nera”, che ha impegnato il genio creativo di Stephen King per oltre trent’anni: una saga fantastica, ambientata in un mondo di sinistre atmosfere e macabre minacce, che appare come lo specchio oscuro di quello reale… Qui, in uno sconfinato paesaggio apocalittico, l’eterno, epico scontro fra il Bene e il Male s’incarna in uno dei più evocativi personaggi concepiti dall’autore: il pistolero Roland di Gilead, l’ultimo cavaliere di un mondo “che è andato avanti”, leggendaria figura di eroe solitario sulle tracce di un enigmatico uomo in nero, verso una misteriosa Torre al centro dell’universo.

 

 

 

 

Gli occhi del drago

Gli occhi del drago (The Eyes of the Dragon)  è un romanzo classificabile come high fantasy scritto da King nel 1984. Dopo il successo di Game of Thrones il fantasy televisivo è il trend del momento. Hulu  ha puntato sul romanzo di Stephen King e sta lavorando ad un adattamento come serie TV. Il pilot sarà scritto da Seth Grahame Smith (La leggenda del cacciatore di vampiri).

gli occhi del dragoDalla straordinaria penna del “re del brivido”, una storia fantasy di eroi, principi e stregoni, una favola suadente destinata a conquistare i lettori di ogni età. Nel regno di Delain, il vecchio re Roland vive i suoi ultimi giorni con la certezza di lasciare il trono nelle fidate mani di Peter, il figlio primogenito, bello, valoroso e leale. Ma il malvagio Flagg, mago di corte, da secoli aspetta di prendere il potere e, morto misteriosamente Roland, imprigiona Peter con l’orrenda accusa di aver avvelenato il padre…

 

 

 

 

 

La storia di Lisey

La storia di Lisey (Lisey’s Story) è un romanzo del 2006, acclamato dalla critica come uno dei migliori di King. La protagonista è Lisey, vedova di uno scrittore di successo che. Due anni dopo la morte del marito la donna deve confrontarsi con il luogo oscuro da cui traeva ispirazione. Questo romanzo diventerà una miniserie di otto episodi prodotta dalla Apple e supervisionata dallo stesso Stephen King. Ad interpretare Lisey sarà il premio Oscar Julianne Moore.

la storia di lisey stephen king serie tvLisey è sempre stata “la moglie di”… di Scott Landon, scrittore pluripremiato, adorato dai lettori, ma anche uomo complicato, con una tara nel sangue: ora deceduto. A Lisey il compito di affrontare l’eredità del marito: composta da fan ossessionati dai manoscritti inediti e da un enorme studio dove tante volte Scott ha aperto – per sé e per il pubblico – la porta che divide la ragione dalla pazzia… Lisey non è una scrittrice, ma incontrando gli stessi incubi che il compagno ha fronteggiato in vita e assalti alla sua persona, capisce che l’unico modo per chiudere la partita è… scriverne la propria storia.

 

 

 

 

 

 

Joyland

Joyland è un romanzo del 2013 ambientato nel 1973, in un inquietante Luna Park. Nel 2018 la Freeform, TV via cavo di proprietà della Disney, ne ha acquistato i diritti per la trasposizione televisiva. Il produttore esecutivo della serie TV sarà Bill Haber (Incubi e Deliri) mentre Chris Peña (Jane the Virgin) e Cyrus Nowrasteh (The Stoning of Soraya M.) stanno lavorando alla scrittura del primo episodio.

Joyland stephen king serie tvEstate 1973, Heavens Bay, Carolina del Nord. Devin Jones è uno studente universitario squattrinato e con il cuore a pezzi, perché la sua ragazza lo ha tradito. Per dimenticare lei e guadagnare qualche dollaro, decide di accettare il lavoro in un luna park. Arrivato nel parco divertimenti, viene accolto da un colorito quanto bizzarro gruppo di personaggi: dalla stramba vedova Emmalina Shoplaw, che gli affitta una stanza, ai due coetanei Tom ed Erin, studenti in bolletta come lui e ben presto inseparabili amici; dall’ultranovantenne proprietario del parco al burbero responsabile del Castello del Brivido. Ma Dev scopre anche che il luogo nasconde un terribile segreto: nel Castello, infatti, è rimasto il fantasma di una ragazza uccisa macabramente quattro anni prima. E così, mentre si guadagna il magro stipendio intrattenendo i bambini con il suo costume da mascotte, Devin dovrà anche combattere il male che minaccia Heavens Bay. E difendere la donna della quale nel frattempo si è innamorato.

 

 

 

 

Mile 81

81 è un romanzo breve del 2011, inizialmente pubblicato solo in formato e-book e poi incluso nella raccolta Il bazar dei brutti sogni (The Bazaar of Bad Dreams).  Diventerà anche un film diretto da Alistair Legrand e scritto da Luke Harvis che hanno già lavorato assieme su The Diabolical.

mile 81 stephen king filmAll’ottantunesimo miglio dell’autostrada del Maine c’è una stazione di sosta abbandonata. È un posto dove i ragazzini delle superiori si mettono nei guai in cui da sempre i ragazzini delle superiori si sono messi. È dove va Pete Simmons quando il suo fratello maggiore, che dovrebbe occuparsi di lui, si dirige alla cava di ghiaia per giocare ai “paracadutisti”. Pete, armato solo di una lente d’ingrandimento che ha ricevuto per il suo decimo compleanno trova una bottiglia di vodka lasciata da qualcuno nel fast food dismesso e ne beve abbastanza da svenire.
Poco dopo, una station wagon coperta di fango (il che è strano perché nel New England non piove da più di una settimana) entra nella stazione di sosta dell’ottantunesimo miglio, ignorando il cartello “chiuso, servizi non disponibili”. La portiera del guidatore si apre ma non esce nessuno.

Doug Clayton, un assicuratore di Bangor, sta raggiungendo con la sua Prius una conferenza a Portland. Sul sedile posteriore ci sono la ventiquattrore e una valigia, e sotto il sedile del passeggero c’è una bibbia di re Giacomo, che Doug chiama “il manuale definitivo dell’assicuratore”, ma non lo salverà quando deciderà di fare il buon samaritano e aiutare il tizio nella station wagon in panne. Si ferma dietro la macchina, mettre le quattro frecce e si accorge che la station wagon non ha la targa.

Dieci minuti dopo, Julianne Vernon, che sta trasportando un rimorchio per cavalli, si accorge della Prius e della station wagon e si ferma. Julianne trova il cellulare rotto di Doug Clayton vicino alla porta della station wagon — e anche lei si avvicina troppo. Quando Pete Simmons si sveglia, ci sono una mezza dozzina di macchine alla stazione di sosta dell’ottantunesimo miglio. Due bambini — Rachel e Blake Lussier — e il cavallo Deedee sono gli unici rimasti in vita. A meno che non si voglia contare la station wagon.

La lunga marcia

La lunga marcia (The Long Walk) è un romanzo del 1979 che King pubblicò sotto lo pseudonimo Richard Bachman. Si tratta di un’ucronia in cui gli Stati Uniti hanno perso la Seconda guerra mondiale. Anche questo romanzo di Stephen King diventerà un film. Il progetto è prodotto da New Line Cinema, mentre la regia è affidata a André Øvredal (Trollhunter, Autopsy).

La lunga marcia stephen king filmDai confini con il Canada sino a Boston a piedi, senza soste. Una sfida mortale, con un regolamento implacabile, per cento volontari: un passo falso, una caduta, un malore.., e si viene abbattuti. Ma chi riesce a tagliare il traguardo otterrà il Premio. Tra i partecipanti, fra cui spicca il sedicenne Garraty, si creano rapporti di sfida, di solidarietà e di lucida follia, lungo il terribile percorso scandito dagli incitamenti della folla assiepata ai margini della strada.

 

 

 

 

 

 

Rest Stop

Rest Stop è un racconto, pubblicato originariamente su Esquire nel 2003, e poi entrato a far parte della raccolta Al crepuscolo (Just After Sunset).Come in molte altre opere di di Stephen king, il protagonista è uno scrittore. Alex Ross Perry (Ritorno al bosco dei 100 Acri) ne dirigerà e sceneggerà l’adattamento cinematografico.

Rest stop Stephen king filmLo scrittore John Dykstra, che scrive sotto lo pseudonimo di Rick Hardin, ha bevuto troppa birra all’incontro degli autori di gialli e ha un bisogno disperato di trovare una stazione di sosta mentre torna da Jacksonville a Sarasota. C’è saolo un’altra macchina alla stazione e lui ascolta quello che si dicono i suoi occupanti nel bagno delle donne. Sente le voce di un uomo e una donna che provengono dal bagno e i suoni di una chiara violenza domestica. John Dykstra deve decidere come, o forse se, agirà per fermarla.

 

 

 

L’ombra dello scorpione

L’ombra dello scorpione (titolo originale The Stand) è un romanzo postapocalittico del 1978 nel quale compare Randall Flagg, uno degli antagonisti ricorrenti dell’universo creato da Stephen King . Molti ne ricorderanno ladattamento per la TV del 1994 in quattro puntate.  CBS ha già ordinato una nuova serie TV da 10 episodi, scritta da Josh Boone (Colpa delle stelle) e Ben Cavell (Justified, Homeland, Sneaky Pete).

l'ombra dello scorpione stephen king serie tvL’errore di un computer, l’incoscienza di pochi uomini e si scatena la fine del mondo. Il morbo sfuggito a un segretissimo laboratorio semina morte e terrore. Il novantanove per cento della popolazione della terra non sopravvive all’apocalittica epidemia e per i pochi scampati c’è una guerra ancora tutta da combattere, una lotta eterna e fatale tra chi ha deciso di seguire il Bene e appoggiarsi alle fragili spalle di Mother Abagail, la veggente ultracentenaria, e chi invece ha scelto di calcare le orme di Randall, il Senza Volto, il Male, il Signore delle Tenebre.

 

 

 

Le notti di Salem

Le notti di Salem (Salem’s Lot) è un romanzo del 1975, già adattato per la Tv nel 1979. Il protagonista è uno scrittore, Ben Mears, che dopo essere tornato nella città natale di Salem’s Lot deve confrontarsi con il suo passato e con un mostruoso vicino. New Line Cinema produrrà un adattamento cinematografico diretto da James Wan e sceneggiato da Gary Dauberman che hanno lavorato insieme alla saga di The Conjuring.<

Le notti di Salem stephen king filmBen Mears, scrittore di successo, torna nella cittadina di provincia in cui è cresciuto. Nei suoi occhi un’immagine che ancora lo perseguita: un cadavere scoperto quand’era bambino in una casa abbandonata. Sono passati anni, ma l’orrore sembra quasi più terribile oggi di allora. Nella stessa casa accadono cose strane, in particolare da quando due uomini misteriosi sono andati a vivere tra le sue mura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sleeping Beauties

Altre Lande ne aveva già parlato qualche mese fa. Sleeping Beauties è uno dei romanzi più recenti di King, scritto assieme al figlio Owen King e uscito nel 2017. La AMC sta lavorando su una serie liberamente ispirata al romanzo, e supervisionata da Owen stesso.

Sleeping Beauties Stephen King film«Che cos’è successo a Kitty?»
«Ha urlato per metà della notte. Ora dorme.»
«Le è uscito qualcosa di comprensibile?»
«Sì, che la Regina Nera sta arrivando.»

Dooling è una piccola città fortunata del West Virginia, con una splendida vista sui monti Appalachi e lavoro per tutti. È a Dooling, infatti, che qualche anno fa è stato costruito un carcere all’avanguardia destinato solo alle donne, che siano prostitute o spacciatrici, ladre o assassine, o ancora tutte queste cose insieme. Ed è una di loro, in una notte agitata, ad annunciare l’arrivo della Regina Nera. Per il dottor Norcross, lo psichiatra della prigione, è routine, un sedativo dovrebbe sistemare tutto. Per sua moglie Lila, lo sceriffo di Dooling, poteva essere un presagio. Perché poche ore dopo, da una collina lì vicina, arriva una chiamata al 911, ed è una ragazza sconvolta a urlare nel telefono che una donna mai vista ha ammazzato i suoi due amici, con una forza sovrumana. Il suo nome è Evie Black. Intorno a lei svolazzano strane falene marroni e sembra venire da un altro mondo. Lo stesso, forse, dove le donne a poco a poco finiscono, addormentate da un’inquietante malattia del sonno che le sottrae agli uomini. Un sonno dal quale è meglio non svegliarle.