Blood Heir

  Questo sito si occupa di letteratura fantastica, ovvero di mondi che non esistono. Anche se attraverso fantascienza, fantasy e horror sovrannaturale è possibile veicolare messaggi politici, capita spesso di imbattersi in letture ideologiche piuttosto stravaganti che tirano per la giacchetta questo o quell’autore. Uno dei casi più interessanti di questo fenomeno si è verificato recentemente, ed ha costretto Amélie Wen Zhao, una giovane autrice di fantasy di origine cinese che vive negli USA, ad annunciare che non pubblicherà,  almeno per il momento, Blood Heir, il primo libro di una trilogia per la quale aveva raggiunto un accordo da centinaia di migliaia di dollari con una succursale della PenguinContinua a leggere