The Ruin of Kings potrebbe diventare una serie TV

Dopo il successo di Game of Thrones   le case di produzione statunitensi stanno facendo a gara per accaparrarsi i diritti di adattamento televisivo  per romanzi epic fantasy. Dopo The Wheel of Time ed Empire of Sand, è la volta di The Ruin of Kings di Jenn Lyons, primo volume della pentalogia A Chorus of Dragons, pubblicato il 5 febbraio da Tor Books.

Come annunciato da Deadline, infatti, la casa di produzione Annapurna Pictures ha opzionato i diritti per sviluppare una serie TV basata sul romanzo della Lyons. Annapurna TV sta già lavorando alla produzione di The Changeling, basato sull’omonimo romanzo di Victor LaValle, in collaborazione con FX.

The Ruin of Kings è il romanzo d’esordio di Jenn Lyons ,che ha alle spalle un’esperienza ventennale di illustratrice e designer ed ha lavorato anche nel settore dei videogiochi con EA (The Saboteur e The Lord of the Rings:Conquest).

Ecco il blurb del romanzo:

Quando il destino chiama, non ci si può ribellare.

Kihrin è cresciuto nei bassifondi di Quur, ed è un ladro, figlio di un menestrello, cresciuto ascoltando le gesta di antichi principi e delle loro gloriose imprese. Quando viene riconosciuto come il figlio scomparso di un principe traditore, Kihrin si ritrova alla mercé degli spietati giochi di potere e delle ambizioni politiche della sua nuova famiglia.

Trattato alla stregua di un prigioniero, Kihrin scopre che essere un principe è molto diverso da come viene raccontato nei libri. I libri mentono su molte altre cose: draghi, demoni, dei, profezie, e sul fatto che l’eroe vince sempre.

Dopotutto, forse Kihrin non è l’eroe. Perché non è destinato a salvare il mondo.

È destinato a distruggerlo