BSFA Award 2018: annunciati i vincitori

La British Science Fiction Association (BSFA), associazione che riunisce scrittori, fan ed editori di fantascienza del Regno unito ha annunciato ieri i vincitori del BSFA Award 2018.

La cerimonia di consegna si è svolta durante la settantesima edizione dell’Eastercon, la convention nazionale sulla fantascienza tenutasi al Park Inn Hotel di Heathrow.

Ecco i vincitori nelle quattro categorie:

 

Miglior romanzo: Embers of War di Gareth L. Powell

embers of war copertinaL’astronave senziente Trouble Dog è stata creata per combattere ma, dopo una guerra brutale, si scopre disgustata dal suo ruolo nel genocidio. Privata delle armi e cercando la redenzione, si unisce alla Casa del Recupero, un’organizzazione che si dedica a recuperare le navi in difficoltà. Quando una nave civile sparisce in un sistema conteso, Trouble Dog e la sua nuova ciurma di lupi solitari, capitanata da Sal Konstanz, vengono mandati in una missione di salvataggio.

Nel frattempo, ad anni luce di distanza, l’agente segreto Ashton Childe riceve l’incarico di trovare la poetessa, Ona Sudak, che si trovava a bordo della nave scomparsa. Quello che Childe non sa è che Sudak non è la persona che sembra. Una semplice missione di recupero si trasforma in qualcosa di molto più pericoloso e Trouble Dog, Konstanz e Childe si ritrovano al centro di un conflitto che potrebbe coinvolgere l’intera galassia. Se vuole salvare la sua ciurma, Trouble Dog dovrà ricordare come si combatte…

Miglior racconto: Time Was di Ian McDonald

Una storia d’amore che attraversa il tempo e la guerra, plasmata dalla forza dei  libri, ed infine distrutta proprio da quella stessa forza.

Nel bel mezzo della seconda guerra mondiale, Tom e Ben diventano amanti. Incontratisi a causa di un progetto segreto volto a nascondere i bersagli britannici ai radar tedeschi, i due trovano un amore che non può essere rivelato. Quando il progetto fallisce, Tom e Ben svaniscono nel nulla, presunti morti. I loro corpi non verranno mai ritrovati

Ora i due sono persi nel tempo, e si inseguono l’un l’altro attraverso i decenni, lasciando indizi nei libri di poesia e cercando di fare in modo che le loro terribili linee temporali si sovrappongano.

 

Miglior saggio: On motherhood and erasure: people-shaped holes, hollow characters and the illusion of impossible adventures di Aliette de Bodard sul blog Intellectus Speculativus

 

Miglior illustrazione: In the Vanishers’ Palace: Dragon I and II di Likhain

Likhain bsfa 2019