Serie TV The Witcher: terminate le riprese

serie tv the witcherLa showrunner Lauren S. Hissrich ha annunciato con un tweet che le riprese della prima stagione della serie TV The Witcher sono terminate . La serie, prodotta da Netflix, è una delle tante che ambiscono a replicare il successo di Game of Thrones. In passato la Hissrich ha partecipato alla produzione di serie quali Private Practice, Daredevil e the Defenders. A dirigere la fotografia di alcuni degli episodi sarà Alik Sakharov, che ha partecipato, fra le altre, a serie del calibro di Boardwalk Empire, Black Sails e Game of Thrones.La serie è basata sul personaggio creato dallo scrittore polacco Andrezj Saprowski e reso noto al pubblico mondiale principalmente dalla trilogia di videogiochi omonima. Geralt di Rivia, personaggio principale della saga, è un witcher (wiedźmin nell’originale polacco, strigo nella traduzione in italiano della Nord), un cacciatore di mostri mutante.

Ad interpretare il personaggio è l’attore britannico Henry Cavill, noto soprattutto per aver prestato il volto a Superman in Man of Steel. Cavhill ha dichiarato di essere un fan sia dei libri che della saga videoludica e di avere finito The Witcher 3 ben cinque volte. Il volto di Yennefer, il vero amore di Geralt sarà invece quello di Anya Chalotra. La principessa Ciri , figlia adottiva di Geralt e Yennefer, verrà interpretata da Freya Allan. Il ruolo della principessa Renfri, ispirata alla favola di Biancaneve, è stato affidato a Millie Brady. Infine MyAnna Buring interpreterà il ruolo della maga e membro del Concilio Tissaia de Vries.

La prima stagione della serie, secondo  il sito Wertzone, dovrebbe essere basata sulla trama di alcuni racconti delle raccolte Il guardiano degli innocenti” e “La spada del destino“, per poi passare agli eventi descritti nei romanzi. Geralt è apparso per la prima volta sul piccolo schermo nel 2002, in una produzione polacca che costituisce il seguito ideale del film dell’anno precedente.  Chissà se la serie TV The Witcher riuscirà a ritagliarsi un ruolo di prestigio nel panorama affollato del fantasy televisivo  degli anni a venire.